Skin ADV
Prato OGGI
  • Cerca:
  • 08:06 - 19/6/2018
  • 169 utenti online
  • 2983 visite ieri
  • [protetta]

CALCIO

Mentre la S.S. Granducato A.S.D. (foto) si accinge a rappresentare la provincia di Pistoia nelle finali nazionali arancio-blu di calcio a 7 in programma a Montecatini Terme dal 12 al 16 luglio, nella nuova sede pistoiese del CSI di via del Frutteto già si lavora sodo in vista della stagione sportiva 2017/18, 

PODISMO

Ancora un successo per l' “Americana in Piazza”, gara podistica a eliminazione tenutasi nel pomeriggio di venerdì 2 su un percorso di 300 metri in piazza Vittorio Veneto a Casalguidi organizzata dalla locale società dell' Atletica Casalguidi Mcl Ariston. 

PRATO

Una gita nel tempo alla scoperta della Prato medievale fra Castello dell'Imperatore e Cassero. L'appuntamento è per lunedì 17 aprile alle 18 per un viaggio fra il castello federiciano e il suo camminamento da compiere in compagnia di una guida esperta pronta a svelare tutti i segreti degli antichi cavalieri, le loro abitudini e il modo di vivere nel Trecento.

PRATO

Il 7 ad Antonini, il 10 a Tavano, mentre Cavagna va in “doppia cifra”. Il Prato ha comunicato i numeri di maglia ufficiali dei propri giocatori per la stagione 2016-17. Anche in Lega Pro quest’anno, infatti, le maglie saranno personalizzate. La 10 è finita sulle spalle di Ciccio Tavano.

PRATO

Il Prato Calcio a 5 annuncia con soddisfazione l’ingaggio del laterale italo-albanese Rej Karaja, giovane talento proveniente dai campioni d’Italia dell’Orange Futsal di Asti. A soli 19 anni Karaja ha già debuttato con gol nella Nazionale maggiore dell’Albania.

PRATO

A tagliare per primo il traguardo della gara podistica di 15 km, un percorso impegnativo che passa attraverso Sasseta, Luciana, Cavarzano, Poggiole fino a San Quirico di Vernio,  è stato anche in questa edizione del “Trofeo Corri a Sasseta”   Jilali Jamali con la maglia del Parco Alpi Apuane.

none_o

Il suo seno nudo, ne 'La Cena delle Beffe' di Alessandro Blasetti, mandò in visibilio l'Italia. 

none_o

Sem Benelli è uno squarcio di luce su quello che è stato il rapporto fra mondo culturale italiano e Fascismo. 

none_o

Solo chi ha provato lo sfruttamento e le privazioni sulla sua pelle può affrontare una dura lotta per la libertà.

none_o

Quando, nel 1901, Beniamino Forti morì, non poteva certo che un governo dispotico avrebbe distrutto alla radice il suo impero economico.

PRATO
Festival Zipoli, concerto nel 500° anniversario della Riforma di Lutero mercoledì 20 dicembre

18/12/2017 - 15:09

Mercoledì 20 dicembre alle ore 21 il Festival Zipoli dà appuntamento presso la Chiesa di San Francesco, dove si trova un bellissimo organico meccanico, per un concerto davvero speciale, in occasione dei 500 anni dalla Riforma di Martin Lutero. Il virtuoso organista Ferruccio Bartoletti, uno dei migliori in Italia, apprezzatissimo anche all'estero, insieme al giovane ma già molto affermato Coro Euphonios di Prato, diretto da Elia Orlando, presentano un repertorio affascinante che dalla solenne Toccata organistica di Domenico Zipoli passa poi ai corali di Johann Sebastian Bach, fino a concludere con la sua monumentaleToccata e Fuga BWV 538 conosciuta come Dorica.
Fra la Toccata di Zipoli e quella di Bach - che fungono da cornice - verranno eseguiti alcuni suggestivi preludi organistici composti da Bach per introdurre il canto dei corali luterani, che saranno cantati dal coro con l'accompagnamento organistico sempre composto da Bach. Sarà così possibile comprendere l'importante funzione che l'organista svolgeva nella liturgia luterana, quando preludiava e poi accompagnava il canto sia della cappella che dell'assemblea. In programma il corale dell'Avvento Nun Komm, der Heiden Heiland (Vieni ora, salvatore dei pagani) nella versione organistica BWV 659 e in quella per coro BWV 62, il corale natalizio Der Tag, der ist so freudenreich (Il giorno, che è così pieno di gioia) nella versione organistica BWV 605 e in quella per coro BWV 294, il corale Vater unser im Himmelreich(Padre Nostro nel regno dei cieli) nella versione organistica BWV 737 e in quella per coro BWV 416, il corale Valet will ich dir geben (Ti voglio dare l'addio) nella versione organistica BWV 736 e in quella per coro BWV 415, il corale O Mensch, bewein dein Sünde gross (O uomo, piangi il tuo grande peccato) nella versione organistica BWV 622 e in quella per coro BWV 402. Al centro del programma spicca la Fuga sul Magnificat Meine Seele erhebt den Herren BWV 733.
È un'occasione unica per ascoltare un programma di grande fascino, raramente eseguito in questa forma che rispecchia l'originale dialogo fra organo e coro, così come fu concepito da Martin Lutero.
Ingresso libero.
L'appuntamento successivo della X edizione del Festival Zipoli è previsto domenica 24 dicembre alle ore 23.30 sempre in San Francesco con la Messa di Natale, nel cui ambito sarà eseguita la Missa de San Ignacio di Domenico Zipoli.















 









Il virtuoso organista Ferruccio Bartoletti, uno dei migliori in Italia, apprezzatissimo anche all'estero, insieme al giovane ma già molto affermato Coro Euphonios di Prato, diretto da Elia Orlando, presentano un repertorio affascinante che dalla solenne Toccata organistica di Domenico Zipoli passa poi ai corali di Johann Sebastian Bach, fino a concludere con la sua monumentaleToccata e Fuga BWV 538 conosciuta come Dorica.Fra la Toccata di Zipoli e quella di Bach - che fungono da cornice - verranno eseguiti alcuni suggestivi preludi organistici composti da Bach per introdurre il canto dei corali luterani, che saranno cantati dal coro con l'accompagnamento organistico sempre composto da Bach. Sarà così possibile comprendere l'importante funzione che l'organista svolgeva nella liturgia luterana, quando preludiava e poi accompagnava il canto sia della cappella che dell'assemblea. In programma il corale dell'Avvento Nun Komm, der Heiden Heiland (Vieni ora, salvatore dei pagani) nella versione organistica BWV 659 e in quella per coro BWV 62, il corale natalizio Der Tag, der ist so freudenreich (Il giorno, che è così pieno di gioia) nella versione organistica BWV 605 e in quella per coro BWV 294, il corale Vater unser im Himmelreich(Padre Nostro nel regno dei cieli) nella versione organistica BWV 737 e in quella per coro BWV 416, il corale Valet will ich dir geben (Ti voglio dare l'addio) nella versione organistica BWV 736 e in quella per coro BWV 415, il corale O Mensch, bewein dein Sünde gross (O uomo, piangi il tuo grande peccato) nella versione organistica BWV 622 e in quella per coro BWV 402. Al centro del programma spicca la Fuga sul Magnificat Meine Seele erhebt den Herren BWV 733.È un'occasione unica per ascoltare un programma di grande fascino, raramente eseguito in questa forma che rispecchia l'originale dialogo fra organo e coro, così come fu concepito da Martin Lutero.Ingresso libero.L'appuntamento successivo della X edizione del Festival Zipoli è previsto domenica 24 dicembre alle ore 23.30 sempre in San Francesco con la Messa di Natale, nel cui ambito sarà eseguita la Missa de San Ignacio di Domenico Zipoli.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: